Il NATIONAL HURRICANE CENTER ed il CENTRAL PACIFIC HURRICANE CENTER forniscono informazioni ed elaborazioni in tempo reale sulla progressione dell’uragano Dorian in avvicinamento alle coste orientali degli Stati Uniti

Negli Stati Uniti le tempeste costiere sono spesso la più grande minaccia alla vita e alle proprietà provocando direttamente circa la metà delle morti associate ai cicloni tropicali (Rappaport, 2014). Nel tentativo di migliorare la consapevolezza e la comprensione complessive della minaccia di alluvione costiera a seguito delle ondate di tempeste marine, il National Hurricane Center (NHC) pubblica, insieme ad altre utili informazioni, una mappa di inondazione potenziale per i cicloni tropicali che colpiscono le coste orientali degli Stati Uniti.
La mappa delle inondazioni potenziali per tempeste tropicali è un nuovo prodotto operativo che descrive il rischio associato alle inondazioni costiere causate da onde marine prodotte da cicloni tropicali. Sviluppata nel corso di diversi anni in collaborazione con esperti multidisciplinari questa mappa mostra:
• Le aree geografiche in cui potrebbe verificarsi fenomeni di inondazione da tempeste costiere
• Le altezze che l’acqua può raggiungere in quelle aree
La mappa di inondazioni di potenziali picchi di tempesta si basa sul modello SLOSH (Sea, Lake e Overland Surges from Hurricanes) del National Weather Service della NOAA, e tiene conto dell’incertezza della previsione nella progressione del ciclone tropicale, della sua intensità e del campo di venti generato sulle aree costiere.
La mappa è raggiungibile al seguente link:

https://www.nhc.noaa.gov/refresh/graphics_at5+shtml/034859.shtml?inundation#contents

mentre l’evoluzione della traiettoria dell’uragano Dorian è visibile dal satellite GOES cono est in banda 13

https://www.star.nesdis.noaa.gov/GOES/conus_band.php?sat=G16&band=13&length=24

fonte: NOAA

Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare