• Catalogo metadati

Cos’è il catalogo dei metadati

Un metadato (dal greco meta “oltre, dopo” e dal latino datum “informazione”) è l’informazione che descrive un dato digitale.

La funzione principale dei metadati è quella di fornire agli utenti informazioni utili per:
– individuare la presenza di un dato nel database geografico;
– conoscere le modalità di accesso e di utilizzo dei dati geografici;
– valutare l’utilizzabilità dei dati in specifici contesti applicativi;
– conoscere i sistemi e le procedure utilizzate per la produzione dei dati;
– conoscere le modalità e la frequenza di aggiornamento dei dati.

La Direttiva INSPIRE (2007/2/EC) prevede che ogni Infrastruttura di Dati Territoriali provveda alla realizzazione ed esposizione di un servizio di discovery, alimentato dai metadati dei dati territoriali e dei servizi, che costituisce un vero e proprio “catalogo” dei dati territoriali dell’infrastruttura.

Il Catalogo dei metadati permette di ricercare le informazioni territoriali e ambientali nazionali in formato OGC – CSW (Catalogue Web Service). Una volta individuato il dato o servizio d’interesse, è possibile consultarne il metadato, visualizzare il dato in un visualizzatore (insieme agli altri temi di interesse) e scaricarlo ove previsto dalle politiche di diffusione assunte dai proprietari.

Il Catalogo rappresenta il punto di raccolta organizzata di tale patrimonio informativo disponibile presso il Ministero dell’Ambiente ed è finalizzato alla condivisione e all’interscambio delle informazioni geografiche.

E’ possibile, inoltre, consultare i metadati anche da client esterni attraverso il servizio di ricerca di CSW.

Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare